Chi sono

Sono Cecilia Alessandrini, digital, web designer e front-end developer freelance. Dopo aver maturato una esperienza significativa collaborando alla progettazione di grandi siti web per importanti società di prodotti e servizi, oggi aiuto le piccole-medie imprese offrendo soluzioni professionali personalizzate per la comunicazione  d’impresa.

Completati gli studi all’estero, e dopo aver conseguito le lauree al Politecnico di Milano, ho approfondito l’analisi dei flussi di informazione e materiali che insieme generano la cosiddetta reputazione del brand. In seguito mi sono specializzata nella integrazione dei modelli di comunicazione tradizionali con gli strumenti offerti dalle ultime tecnologie.

Oggi affianco le aziende italiane aiutando a comunicare efficacemente con il proprio pubblico per raggiungere e mantenere la presenza in rete. Disegno, sviluppo e mantengo siti web professionali. Il mio obiettivo è far trovare i servizi e i prodotti delle imprese con cui collaboro al pubblico che le sta cercando, studiando soluzioni personalizzate e altamente professionali.

Biografia

Cecilia Alessandrini, nata a Milano nel 1985, è una designer poliglotta e cosmopolita. Inizia la sua formazione nel 2004 frequentando il corso di laurea in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano. È qui che viene subito notata per le proprie mature doti compositive espresse dapprima attraverso la fotografia, in seguito per i disegni a mano libera e i collage a tecnica mista. È proprio uno di questi collage che viene pubblicato in ImmagineDesigners: Young designers’ project (2005, Musio Sale, M, Sigona D.) Sempre nel 2004 è selezionata per partecipare a un workshop tenuto da Richard Sapper, dove inizia i primi esperimenti legati alle forme.

Nel 2006 vince una borsa di studio e partecipa al programma di eccellenza MEDes (Master of European Design) che le permetterà di proseguire gli studi all’estero. Nel 2006 si trasferisce in Scozia e frequenta la Glasgow School of Art. È proprio in questo contesto, immersa tra le architetture e i disegni di Charles Rennie Mackintosh, che Cecilia conduce le prime ricerche grafiche. Inoltre si appassiona di scienze sociali e approfondisce le tecniche dello user-centred design, discipline che si rispecchiano fortemente nei primi progetti, dove l’attenzione ai bisogni quotidiani dell’uomo è sempre centrale.

Conclusa l’esperienza scozzese Cecilia consegue nel 2007 la Laurea in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano e si trasferisce in Finlandia, dove frequenta la Taideteollinen Korkeakoulu, University of Art and Design, Helsinki (oggi Aalto University). Gli studi in Finlandia sono principalmente focalizzati verso il Design Strategico, Cecilia segue il corso in Design Strategy and Innovation del Prof. Peter McGrory in cui sperimenta le ampie potenzialità di piattaforme integrate design-oriented per guadagnare e mantenere competitività sui mercati internazionali.

Nel 2008 torna a Milano e frequenta il corso di Laurea Magistrale in Design del Sistema Servizio-Prodotto. Il corso permette a Cecilia di affrontare i progetti in modo globale, inserendo le diverse fasi del progetto all’interno di un sistema complesso di flussi economici, di materiali e d’informazioni. È qui che Cecilia sceglie definitivamente la grafica come strumento privilegiato per la comunicazione di servizi all’utente finale. Nel 2009 collabora alla realizzazione della manifestazione cinematografica Milano Film Festival (2009, AA.VV e 2009 Mosca, S.).

Dopo un intenso lavoro di tesi guidata dalla Prof.ssa Anna Meroni, Cecilia ottiene la Laurea Magistrale in Design del Sistema Servizio-Prodotto.

Dal 2010 lavora come digital designer e sviluppatore front-end collaborando con le più importanti agenzie milanesi tra cui InTarget Group, Boiler Coroporation e Iaki, partecipando a progetti per UniCredit, SEA Aeroporti, Amsa e Francorosso.

Oggi Cecilia prosegue la sua ricerca teorica interrogandosi sull’idea stessa d’immagine, osservandola in quanto artefatto elevato dalla materia inanimata.

Pubblicazioni

AA.VV. (2009) Milano Film Festival: catalogo delle opere e delle persone, Minimum Fax, Milano, p.10.

Mosca, S. (2009) I giovani forzati del cinema d’agosto “In clausura per preparare il festival”, in La Repubblica, 18 agosto 2009, p.X.

Musio Sale, M, Sigona D. (2005) ImmagineDesigners: Young designers’ project, Aracne, Roma, p.111.